Guida Bar d’Italia 2017 del Gambero Rosso. Ma… quanti sono i locali accessibili, tra i premiati?

gambero rosso bar d'Italia non accessibili

Il bar in Italia non è solo “un luogo”. È praticamente parte della sfera emotiva di ognuno di noi. Si invita a prendere un caffè al bar una persona che ci piace, una con la quale hai qualcosa da chiarire, una con la quale vuoi creare un progetto.

Il bar è un luogo importante e per questo è sempre molto attesa la guida Bar d’Italia di Gambero Rosso, quest’anno alla diciassettesima edizione.

In vetta alla selezione dei 1320 indirizzi in tutta Italia, troviamo i locali che secondo la selezione Gambero Rosso si sono distinti per aver messo in campo i migliori caffè (Tre Chicchi), insieme alla più completa e curata proposta gastronomica (Tre Tazzine) e che vengono premiati con il massimo riconoscimento del “Tre chicchi e Tre tazzine”.

E noi, che di bar, locali e luoghi di svago, relax e divertimento ne sappiamo qualcosa, tanto da averci creato un’intera campagna, ci siamo subito entusiasmati moltissimo!

Eravamo pronti a chiedere a tutti i nostri amici e amiche sparsi per l’Italia di andare in questi 48 posti a farsi un selfie da inserire nella nostra mappa dei locali cool e accessibili.

dettaglio mappa dell_accessibilità _area lazio_movidavbilia
dettaglio della mappa dell’accessibilità creata dagli utenti dei social network

Ma… ma.

Guardando i locali insigniti dell’importantissimo riconoscimento Tre Chicchi e Tre Tazzine, abbiamo constatato che oltre la metà (27 su 48) non hanno ingresso accessibile a carrozzine, avendo uno o più gradini senza rampe.
Dei 21 che risultano avere un ingresso accessibile, non sappiamo quanti hanno un bagno accessibile per disabili, quindi analizzando ulteriormente risulterebbe una percentuale ancora più bassa dei requisiti minimi richiesti dalla normativa sull’accessibilità dei locali pubblici.

bar accessibili in italia: pochi nella guida gambero rosso
foto di Luke Chesser da unsplash

Sono locali bellissimi.
Hanno selezioni di cibo e bevande buonissime.
Hanno un servizio clienti ottimo.
Hanno un design e concept innovativi.

Ma non sono accessibili.

Non vogliamo rovinare la festa a nessuno, non fa parte dell’indole di Movidabilia. Peraltro, sappiamo il lavoro e l’impegno che c’è dietro ad ogni premio o riconoscimento ricevuto, per questo tutte le nostre congratulazioni al primo classificato (300Mila lounge bar di Lecce) e agli altri locali entrati nella prestigiosa guida.

sette modi per rendere un locale cool, quindi accessibile

Tuttavia ci piacerebbe che nei prossimi anni una realtà importante e prestigiosa come Il Gambero Rosso possa mettere anche l’accessibilità e il design universale o almeno il rispetto dei requisiti minimi di accessibilità tra le voci da valutare nella selezione dei migliori locali d’Italia.

Questo perché far entrare l’accessibilità nei parametri valutativi di tutti e di tutte non è poi così difficile.

Vorremmo che ogni gestore e ogni commissione, ma anche ogni singolo utente di un locale, nel definire la bellezza, l’innovazione e qualità di un locale considerasse tra i parametri anche il livello di fruibilità per tutti, anche per le persone con disabilità (nonché per le donne incinte, le persone anziane, le persone con disabilità temporanea ecc.).

 

Che dite, amici e amiche, proviamo a vedere quanti dei 1320 locali inseriti nella guida Bar d’Italia sono accessibili e inserirli insieme nella mappa dell’accessibilità dei luoghi di svago in Italia?

Leggi anche 
Locali e Movida:
3 cose che sembrano cool ma che non lo sono poi molto 

Ricordiamo che si fa così:

  • Vai i un locale a bere il tuo caffè
  • Se è accessibile secondo i requisiti minimi (ingresso a livello o con rampa e bagno adatto a carrozzine) fai una foto o fatti un selfie
  • Pubblica la tua foto geolocalizzata (e con privacy pubblica) su facebook o instagram
  • Usa l’hashtag #accessibilityiscool e #movidabilia.

E buon caffè a tutte e a tutti.

mappiamo i locali gambero rosso accessibili
foto di Hanny Naibaho da unplsah
Share