Punti di arrivo e di partenza di un bel progetto

Ogni piccolo grande progetto che Movidabilia porta a compimento è sempre un momento misto di malinconia e felicità, che si tratti di un’iniziativa di un mese o poco più, come nel caso di La Terra di Libertini, di un Hackathon della durata di due giorni o del lancio lungo un anno intero, come è stato per la campagna  Accessibility is cool.  

Tra stanchezza, voglia di festeggiare, necessità di farsi una bella dormita rigenerante e bisogno di ringraziare e abbracciare tutti, si arriva al momento dei bilanci.

la terra di libertini_itinerari naturalistici accessibili
Alcuni piccoli partecipanti ai percorsi di La Terra di Libertini

Con l’appuntamento dello scorso 13 settembre è terminato anche il nostro viaggio, in buona compagnia, nella Terra di Libertini (itinerari naturalistici accessibili nella marina di Frigole), una terra che abbiamo cercato di rendere un po’ più accessibile ma anche e soprattutto “nota” a chi abita a pochi chilometri di distanza.

La conoscenza e l’accessibilità erano i punti di partenza che ci hanno messi sulla strada di tutti i partner del progetto.

Abbiamo voluto riempirla, questa terra, di consapevolezza e conoscenza ambientale e territoriale, grazie alle guide esperte ambientali della rete
G-Local e alla narrazione per immagini dei fotografi del collettivo ArgentoVivo, ideatori di questo intenso progetto insieme a noi.

E poi abbiamo riempito questa terra di Teatro grazie a Fabrizio Pugliese e della musica degli Yarákä, perché noi di Movidabilia senza Musica e senza Teatro accessibile non ci sappiamo stare.
Il linguaggio semplificato e la traduzione in LIS (ad opera di Monica Renna) dei percorsi naturalistici ma anche dei momenti di presentazione e persino di un’intera performance teatrale, ci hanno permesso di rendere come sempre tutto accessibile e quindi un po’ più “cool”.

transumanze_spettacolo teatrale tradotto in LIS
Fabrizio Pugliese durante la performance Transumanze con Monica Renna che traduce in LIS
Yaràka.
Gli Yaràka iniziano a suonare!

Un grazie di cuore va anche ad Anffas Onlus Sava e Anffas Onlus Ginosa , preziosi partner che hanno accompagnato i loro ragazzi nei nostri percorsi, dandoci un pubblico attento e ricco di entusiasmo.

Certo, a noi piace fare i bilanci con tanto di vino, degustazioni e allegria!
Tutto è stato possibile anche grazie al Forno della Masseria Giammatteo, che ci ha saziati con pittule, focacce, pucce, pizzette calde di forno e una meravigliosa ospitalità.

La Terra di Libertini è stato un progetto scritto e vissuto a più mani, durante il quale abbiamo ribadito a noi stessi che correre insieme è ancora più utile  e che condividere un percorso è persino più bello che condividere taralli e vino. Se è bello partire insieme, ancora più bello è avere la sensibilizzazione e la conoscenza come comune punto di arrivo.

Ricordiamo che tutto questo è stato possibile grazie al Comune di Lecce e che l’iniziativa è stata finanziata dall’Avviso pubblico per la concessione di contributi volti alla promozione di attività culturali da realizzare nell’ambito della rassegna estiva 2018.

Per ogni iniziativa che termina, ce ne sono altre che nascono e altre che… restano sempre più vive che mai! 

Come nel caso di Accessibility is cool.

selfie per mappare i luoghi accessibili

La campagna per l’abbattimento delle barriere architettoniche nei luoghi di divertimento adesso è a regime a continua a camminare con tutti voi, che potete sempre mappare tutti i locali o percorsi naturalistici accessibili d’Italia e d’Europa.
Ti ricordi come si fa? 
Rinfreschiamoci la memoria:

quando vai al teatro, al cinema, in un pub o ad una mostra fai caso alla presenza di rampe/scivoli all’ingresso o ingresso a livello e alla presenza di bagni adatti a persone con disabilità motorie. 
In caso positivo, fatti un selfie e pubblicalo con geolocalizzazione attiva su facebook o instagram usando l’hashtag #accessibilityiscool. 

Se il luogo ha anche altri servizi dedicati all’accessibilità (menù o descrizioni in lis, percorsi con linguaggio semplificato ecc.) segnalacelo comunque tramite i social, aggiungeremo tutto sui nostri canali che sono ormai dei grandi contenitori di tutte le idee volte ad abbattere le barriere.

Inoltre ricorda che puoi sostenere i nostri eventi accessibili e gratuiti anche acquistando le nostre magliette che, siamo tutti d’accordo, sono davvero cool! –>  http://bit.ly/2qziw4P 

Share