Viaggi e cultura accessibile: 3 città italiane da visitare quest’estate

Tour accessibili del vino a Verona

Verona, Perugia e Trieste: tre città con percorsi accessibili semplici, facili da imitare e che per questo fanno scuola.

Ed eccoci qui, di nuovo (finalmente) alle porte dell’estate. 

Il periodo dei viaggi e della pianificazione delle prossime mete è già iniziato e noi ti parliamo di nuove destinazioni italiane che stanno facendo del loro meglio per rendere le città accessibili a tutti. 

Allora seguici nelle strade di queste bellissime città tutte italiane!

Seguici fino alla fine perché, in chiusura dell’articolo, lasceremo anche dei piccoli consigli per rendere le città più accessibili, con mezzi non troppo costosi e complessi. 

Verona e cultura multisensoriale 

Verona vista dall’alto. Foto di Felix M. Dorm.

Partiamo dicendo che la Città di Verona ha una parte del sito dedicata all’accessibilità, in cui possiamo leggere indicazioni sui servizi accessibili del centro.
Non è banale, perché ogni città si presenta al turista attraverso il sito ufficiale del Comune. Sono purtroppo ancora pochi in Italia, i siti cittadini con la sezione “accessibilità” (in genere se queste aree sono presenti, descrivono solo l’accessibilità del sito web prevista per legge). 

Inoltre, la città di Verona offre anche la possibilità di partecipare a visite guidate con itinerario accessibile, appositamente studiato per godere il meglio di Verona senza fatiche o disagi. 

Tra gli itinerari disponibili c’è l’itinerario senza barriere architettoniche, l’itinerario tattile e diversi tour per turisti golosi! 

Tour accessibili del vino a Verona
Verona e il suo vino. Foto di Anna Okisheva.

“Vino in tutti i sensi” è ad esempio un viaggio multisensoriale alla scoperta del mondo del vino. Poi ci sono i tour chiamati “Acqua e Riso: alla scoperta del Riso e de La Pila Vecia” e  “I segreti dell’Olio”, tutti tour studiati per essere accessibili a tutti. 

Sempre a Verona c’è anche il Museo di Storia Naturale  ,accessibile grazie ad un percorso a 12 tappe per conoscere la ricchezza e la varietà delle collezioni esposte.

Scopri
 tutti i percorsi sensoriali accessibili nei giardini botanici d’Italia

Perugia e le sue mappe per l’accessibilità 

Anche il sito dell’amministrazione di Perugia dedica uno spazio ai percorsi e ai servizi già accessibili e quelli che stanno per diventarlo. 
Ad esempio,“Perugia accessibile” è una mappa che segnala il grado di accessibilità ai disabili motori dei principali punti di interesse culturale e turistico della città di Perugia.

Appello ai viaggiatori che andranno a Perugia o agli abitanti della città! Segnalando questi punti accessibili sui social (Instagram e Facebook) usando gli hashtag #Accessibilityiscool e #Movidabilia  potremo inserire tutti i percorsi nella mappa dell’accessibilità creata dal basso (cioè da tutti i cittadini d’Europa). 

Trieste… esempio di inclusione! 

tratto di strada nel porto di Trieste
Trieste. Foto di Alberto Cocchi.

Trieste, nel suo portale ufficiale, non ha solo una sezione dedicata alle illustrazioni di che cosa è accessibile in città, ma ha un intero “sito nel sito” dedicato al turismo accessibile. 
Il capoluogo del Friuli Venezia Giulia spicca davvero in queste nostra piccola selezione di città culturali da scoprire e apprezzare. 

Trieste per Tutti è un progetto di strumenti di informazione per un turismo senza barriere, non solo architettoniche ma anche e soprattutto culturali ed ideologiche, che allontanano le persone da una piena fruizione della città e delle sue attrattive turistiche. Il progetto non è infatti rivolto solo a persone con disabilità motorie o sensoriali ma anche a anziani e a chiunque abbia particolari esigenze. 

Sempre a Trieste, c’è un altro luogo di cultura che merita una visita ed è il Museo Civico di Storia Naturale, che ha abbracciato il progetto “Museo Accessibile”.

Si tratta del primo museo scientifico accessibile al pubblico con disabilità intellettive, nato da una proposta di Anffas Onlus Trieste Integrazione. 

Molto semplicemente, grazie alla collaborazione e allo scambio tra Anffas Trieste e il Museo della Scienza, i percorsi sono accompagnati da spiegazioni e didascalie con un linguaggio semplice e facile da capire per tutti. 

Parleremo sempre più spesso dei percorsi e delle iniziative rivolte soprattutto alle disabilità intellettive, ma intanto, come promesso, diamo qualche piccolo consiglio a tutte le amministrazioni delle bellissime città d’Italia. 

I nostri consigli per le amministrazioni di tutte le città italiane per rendere le città più accessibili. 

dona il 5x1000 a movidabilia
  • Inserite nel vostro portale, già nella Home Page, una pagina rivolta all’accessibilità.
  • Usate la nostra mappa dell’accessibilità, coinvolgendo i cittadini a fotografarsi nei locali accessibili e condividere le foto usando l’hashtag #Accessibilityiscool 

  • Promuovete attività di mappatura dal basso attraverso attività che coinvolgano la cittadinanza, come gli hachathon che abbiamo co-organizzato in Puglia. (contattaci per saperne di più)

  • Create percorsi culturali con didascalie semplici, adatte anche a disabili intellettivi. Potete farvi aiutare dalle associazioni sparse sul territorio, tra cui la rete Anffas che ha sedi in molte città e regioni d’Italia o contattare noi di Movidabilia 🙂  
Share